domenica 9 novembre 2008

La Mora in:"Double face..."




La location del resoconto è la seguente cara sorella Morticia:venerdi pomeriggio,fuori piove,ipercoop stracolmo di gente ed adornato con simboli natalizi di ogni genere:alberi,palle,stelle,puntali,presepi,zamponi,panettoni,pandoroni...io cerco solo una pezzuola per lavare i piatti(ne getto a manate,non sopporto quando prendono quel tipico odorino rancido di cibi avvinghiati alle microsfere della spugna)ed ecco che accade,lo leggo tutto d'un fiato:"cartaigienica bouble face",allora mi avvicino accigliata ed incuriosita,balbetto un "come double face,che significa?".


Una volta davanti alla confezione di cotanta rivoluzionaria cartaigienica,ne leggo il sottotitolo(come se non fosse già sufficiente il titolo a caratteri cubitali):"la cartaigienica per ogni esigenza".


Ora io mi chiedo,ma porca paletta,abbiamo raggiunto davvero il picco della dabbenaggine,da che mondo e mondo usiamo la cartaigienica su entrambi i lati,ma c'era davvero bisogno di un lato trapuntato e soffice ed uno più ruvido?e poi ancora...ma quale cazzo di esigenze si possono verificare in bagno,e che sarà mai,che razza di evacuazione necessita della trapuntina invernale?


Con una morsa di nostalgia allo stomaco, mi è tornata in mente la cartaigienica che ha avuto il privilegio di pulire il culo ai miei nonni,era rosa e simile a carta vetrata,eppure per loro non c'è stata alcuna frustrazione da mala asciugatura,nè traumi da carezza anale di tipo triviale,non ho ricordi mio nonno che mi confidava con occhi tristi:"certo, se ci fosse una cartaigienica a doppia faccia,sarei un altro uomo...".


Ho pensato a quando si evacuava nei campi di notte, e si afferrava il fogliame circostante,augurandosi solo di non imbattersi nell'ortica infestante,(sai che festa dopo essersi dati una bella passata di quella sul perineo?).


Molto perplessa ho cambiato reparto ma non mancavo di sbirciare nei carrelli altrui per scorgervi la cartaigienica double face e vedere poi che faccia avesse uno con quelle particolari esigenze.


Sicuramente una faccia da culo,non c'è dubbio.




Ora il problema cara sorella è un altro,domani mattina Giacomone da Todi ha la sua prima gita scolastica,compresa di pullmann(davvero senza cinture di sicurezza?mi sembra un'assurdità),pranzo all'aperto,percorso lungo sul raccordo e tassativa assenza genitoriale,e rientro nel pomeriggio.


Tu ti chiederai qual'è il problema ed io ti risponderò che mi sento come Marlin,il pesce pagliaccio genitore del piccolo Nemo,sò che non potrò sempre proteggerlo,sò che lo devo lasciar andare,scoprire,provare,tentare,ma mi rode tanto il chicchero,sono agitata e non vedo l'ora di vedere il pullmino che rientra all'orizzonte,non vedo l'ora che sia domani sera,per preparargli le lumachine al burro e parmigiano(sai quelle che si appiccicano a mò di ventosa a lingua e palato?)ed ascoltere il racconto smozzicato della sua visita alla fattoria dove coglieranno le olive.


Sono molto felice che Vale abbia lasciato la sua traccia da piccola Zorro su questo blog e ribadisco che la nostra mega cena fra amiche e colleghe si terrà il 20 novembre in my house,non vedo l'ora,mi raccomando solo di pronunciare correttamente la parola d'ordine per accedere ai miei manicaretti,ossia:"mamma-mia-ma-non-sei-ingrassata-per-niente".




Non vedo l'ora di vederti sorella, nera come Calimera,io sempre più dolcemente pingue dopo fine settimana pigro di trattamenti di bellezza,(peeling,dermoabrasioni,bagni aromatici,maschere nutrienti a faccia e capelli)cenetta con cugino e consorte,corredati di bambina meravigliosa, otto mesi di bellezza estrema,d'altronde è nata il 18 Marzo like me,non poteva essere diversamente,bella in maniera divergente e di ottimo carattere,ricette particolari vegetariane e sfiziose,giochi e cartoni nuovi con Giaco(mi sono goduta un bel venerdi sera a riguardare la carica dei 101 spaparanzati tutti sul lettone,festeggiando la scampata scarlattina di Momo,ammazza che bastarda la Crudelia Demon ma che tabacco fumava?era verde...)pulizie e piccola passeggiata nel parco(pardon Fra)per il parco di Poracciopoli,bello comunque.


Ora ti bacio poco poco dandoci appuntamento tutti ensamble mercoledi a cena da mamma.


Notte di sogni d'oro ed intestini sereni.

2 commenti:

Fra ha detto...

Noooo la carta da culo double face noooo!!!! Sarà che solitamente la mia scelta ricade sull'articolo più economico...Va bè dai siamo noi che non capiamo, che siamo troppo poco fasciòn o che non curiamo abbastanza il nostro ano...
Un bacio grande e buon lunedì
Fra

La Mora ha detto...

ti giuro che è vero,vai a sbirciare e fammi sapere,soprattutto se decidi di acquistarla(così ci racconti la mistica esperienza...)
Si, forse siamo delle mere trascuratrici di ani ma...viva la faccia!
Buona settimana a te cara Fra.

Fairytale Wedding Planner's Fan Box