sabato 20 dicembre 2014

Anatemi



Appena sono diventata mamma, ho tentato di contenermi a tale proposito.
Nei primi anni della mia maternità mi sono ripromessa di non farlo quasi mai, e semmai, di farlo in maniera sfumata esclusivamente quando non avessi resistito.
Lentamente non sono più riuscita a trattenermi ed ora sono giunta all'apoteosi di tale mia caratterista linguistico-comunicativa, ecco il risultato:

"Non saltate sul divano che vi risale il bolo dall'esofago ed i succhi gastrici vi aggrediscono la mucosa!"
"Non vi arrampicate sulla libreria, cadete all'indietro e vi lesionate per sempre la colonna vertebrale"
"Non dondolate così velocemente, potreste perdere il controllo, impattare sul terreno e restare paralizzati"
"Non bevete bevande fredde vi viene una congestione"
"Non mi fate gridare così, mi sta partendo un embolo"
"Non parlate mentre masticate, potreste incappare in una polmonite ab ingestis"
"Non gridate così, vi si sfilacciano le corde vocali"
"Copritevi bene o vi viene la broncopolmonite con versamento pleurico"
"Non leggete al buio, sforzate la retina e diventate ciechi"
"Espettora espettora, liberati del catarro, altrimenti ti intasa i polmoni"
"Vuoi lo zucchero bianco?ma hai idea di quanto sia raffinato e nocivo lo zucchero bianco?sei pazzo o cosa?"
"Tenete dritta quella schiena o vi verrà il gibbo"
"Mangiate poca carne, quella vi intasa i reni, avete idea di cosa voglia dire metabolizzare quelle proteine animali?"
"Non bevete il latte vaccino, la vostra lattasi si è estinta da tempo e le molecole grasse utili per un vitello non vanno certo bene per voi due"
"Non stropicciatevi gli occhi che vi graffiate il cristallino"
"Attenti con questa bicicletta, cadete e vi spezzate l'osso del collo"
"Uscite dal mare, avete le labbra blu, non vi si riattiva la circolazione!"
"Fate colazione che vi si alza la glicemia"
"Come siete pallidi, come state a ferro?"
"Non spingere tuo fratello che gli fai saltare tutti gli incisivi"
"Attenti agli spigoli, non vedete che sono esattamente all'altezza della vostra tempia?"
"Ti faccio un massaggio con l'olio 31, così decontrattuto la zona che ti duole"
"Volete una bella tisana depurativa-rilassante?"
"Se continuate a farmi arrabbiare così, dovrò subire un trapianto di fegato, ho la bile fin dentro gli occhi, state buoni".

Aiutate i miei figli, fate una buona azione a Natale, hanno una madre...colorita (non nel senso di incarnato, quello è pallido, ha una situazione di sideropenia importante).


venerdì 12 dicembre 2014

Apologia delle parole composte


Da quando vado a nuoto, apologia dello stringinaso.
Da quando fa freddo, apologia dello scaldaletto.
Da quando è quasi Natale, apologia dello schiaccianoci.
Da quando guido, apologia della sopraelevata.
Da quando devo assumere molta vitamina C, apologia dello spremiagrumi.
Da quando cucino, apologia del passaverdure.
Da quando bevo il cappuccino, apologia del montaschiuma.
Da quando ho scoperto gli ossimori, apologia del tragicomico.
Da quando ho piacere di indossare dell'intimo elegante, apologia del reggicalze.
Da quando ho bisogno d'amore, quindi da sempre, apologia del batticuore.

Fairytale Wedding Planner's Fan Box