domenica 31 agosto 2008

La bionda in "Non ho un titolo"


Spiacente,oggi sono a corto di cose intelligenti da dire,sarà quest'inquietante mal di pancia che da stamattina mi perseguita come uno strozzino.
Per sfinirlo ai fianchi,oggi siamo andati a pranzo ai Castelli con mamma e papà.E la cosa più leggera che sono riuscita ad ordinare,nonchè l'unica,è stata una parmigiana.Ne ho mangiata appena metà,e la mia pancia si è subito risentita..Ora per la prima volta,ho l'ansia di non stare male fino a domani che lavoro.La mia seconda settimana..Sigh!

E beh,avevo in serbo qualche cosina da scrivere,ma temo che il bagno mi reclami un pò troppo spesso quest'oggi,e perderei il filo del discorso.

Sai che non ti commenterò il post precedente,sai cosa penso della tua,simpaticissima per carità,ma sempre infelice voglia di pubblicare tue foto in posa sul blog e sai,che se facessi il mio personale curriculum,sembreremmo Caino e Abele.Quindi per ora,mi defilo con la mia tunicona blu con pietre annesse,a sorseggiare la mia camomilla limonosissima e me ne vò a stirare la camiciuola per domattina.
Finalmente domani,iniziano a rincasare i figlioli dalle settimane "papesche".Lunedi il mio piccolo grande ometto e martedi la strega bacheca adorabile.Non vedo l'ora.
A me e alla gattuccia sono mancati davvero un pò troppo.

Sono poco in vena di amore ed effusioni,diciamo quota zero,temo che questo sarà un ciclo mooooolto devastante.

Adieu.

sabato 30 agosto 2008

La Mora in:"Curriculum vitae"







Ho pensato che è giusto fornire maggiori informazioni ai nostri lettori sulle nostre identità,storia,radici.



Ovviamente lo faccio per me,e tu per te o tu per tu se mai ne avrai voglia.



Procederò come si confà ad un curriculum vitae,piccoli pezzi per costruire un'immagine il più possibile somigliante a ciò che sono.



Buona ricostruzione:


---Nata sotto il segno dei pesci

---Bomba o non bomba,Sara,Roma capoccia(pardon questo non c'entra)
---Amo fare danza contemporanea ed improvvisazione teatrale al Forte Prenestino(roba tipo:tutto un lavoro sul corpo,sulla respirazione,sul contatto,lo spazio,il rotolamento...)questa spiegazione fra parentesi andrebbe letta con il tono adottato da Carlone capellone,biondo,con la riga in mezzo e la fascetta hippy,tipo:"piselli,patate,braccialetti di cuoio..."

---Ho fatto sedici ore di travaglio senza fare un fiato

---Leggo una valanga di libri da sempre(mai saggi,nè gialli,nè fantascienza,nè best-seller marmittoni)

---Ho vinto il concorso:"il miglior tema dell'anno"ogni anno alle medie.

---Ho tutti i brevetti di nuoto (non si direbbe però...)

----Ho partecipato alla Biennale di Roma come scrittrice under trenta ed ho ballato come una forsennata con i campanelli alle caviglie durante quelle notti meravigliose

---Faccio yoga nel centro culturale(anziani)di Tor Tre Teste,dove l'età media dei miei compagni è di 68 anni,non mi spiego perchè non progredisco molto nelle famose Asana(o più scabrosamente dette:posizioni)

---Ho vinto un concorso nazionale per "il miglior racconto delle scuole superiori italiane",scambiando il primo premio:viaggio in Africa,con il secondo:splendida enciclopedia filosofica rilegata(tuttora Intonsa),perchè papà non voleva che andassi così lontano da sola ma che davero davero(testuali parole)

---Scrivo appassionati e/o divertenti sms a parenti ed amici

---Faccio ridere fino alle lacrime od al piccolo rilascio involontario di urina,chiunque mi stia vicino,il mio forte sono:riunioni dei genitori,lezioni universitarie,riunioni di lavoro,battesimi e sacramenti vari,spesso,per questa caratteristica mi evitano in molti

---Ho fatto l'animatrice per bambini ed adulti (giuro che per il settore adulti si trattava solo di spettacoli di ballo e recitazione casti e puri)nel villaggio Pianeta Maratea -qui -ti -diverti- una- marea
---Amo follemente gli sport estremi tipo:lunghe immersioni in vasca idromassaggio,passeggiate in piano,pic nic con timballo di pasta,massaggi con olio di mandorle ottenuto da spremitura a freddo,bike con sellino ammortizzato,visione di cartoni animati spappardellati sul divano con il mio piccolo(come non adorare Buzz Ligthyear quando risponde a Woody lo sceriffo:"sei uno strano e triste omuncolo,ti compatisco"?)
---Vanto ben due apparizioni al Costanzo Show,con tanto di passerella con le lucine tonde ed i fiori all'uscita

---Possiedo una laurea breve ma intensa in logopedia e tecniche per far parlare sotto tortura anche i muti(conseguita onestamente e con uso di corriera quotidiano)

---ho un figlio le sette bellezze e simpaticissimo(nonperchèsonolamadre)che fa le imitazioni da quando aveva meno di un anno(tutto la mamma,sò soddisfazioni...)

---Possiedo un sedere poderoso montato su dignitosi 64-65 chilogrammi(dovrebbero essere 57-58 ma che vuoi, è colpa della tiroide)

---Perfetta narrazione di fiabe per mio figlio ed i miei piccoli pazienti(bisogna pur esserlo per starmi a sentire)compresa di incredibili variazione di toni della voce in base ai personaggi(io l'inno vivente alla prosodia!)

---Assoluta dipendenza dalla musica,non riesco a fare niente senza di lei(tranne un paio di cosette che mi vengono bene anche in sua assenza...)

---Seria dipendenza(anche se recente) dal tunnel dello shopping consolatorio ed abuso della carta di credito

---Vasta conoscenza dei film di Verdone e Troisi(amo riprodurne i pezzi con gli amici che mi danno soddisfazione)

---Seria resistenza a costruire tessuto muscolare in qualsiasi parte del mio corpo desideri farlo

---Svariati saggi di danza moderna risalenti agli anni 80,con annessi capelli cotonati,body fluorescenti,scaldamuscoli e lucidalabbra

---Violenta tendenza al lamento perenne(mamma mia quanto fa freddo,oddio che fame che ho,non sai che razza di mal di testa mi è venuto oggi,ma questa aria condizionata non si potrebbe spegnere?...)
---Anni ed anni trascorsi a sostenere il partito della pennichella pomeridiana,cosa c'è di meglio?

---Ho sempre reni e pancia coperti,ebbene si,uso anche la canottiera a questo scopo

---Due anni di psicoterapia di coppia svolti da sola(pensate che questo sia un indizio di cui avrei dovuto tener conto?)

---Amore indefesso per il cinema noioso,di piccolo circuito,registi emergenti, cinema sperimentale,(russo,francese,italiano)ma anche indissolubilmente:"The body guard"e compagnia bella
---Passione smodata per l'arte culinaria,adoro cucinare primi piatti,dolci,secondi improbabili ma anche capisaldi della cucina italiana(tipo pasta e patate con la buccia del parmigiano,e pasta all'uova sfogliata da me medesima preferibilmente di domenica mattina)

---Curioso amore per le giornate di pioggia,per i temporali,per il mare in tempesta ed il camino acceso
---Bisogno di coccole,instancabile(non che esista qualcuno che cerchi di stancarlo sto bisogno,però...)

In soldoni questa sono io,ma ovviamente tanto e tanto altro..mi ci ritrovi sorè?

Buon fine settimana,evviva il pollastro in agrodolce,che razza di strana voglia gravidica, non ti pare?

venerdì 29 agosto 2008

La Mora in:"Odio i distacchi..."







Per prima cosa devo dire:"non ci posso credere!"e questo perchè,stamattina confessavo alla nostra genitrice femmina che avevo visto per l'ennesima volta "se scappi ti sposo"e per l'ennesima volta mi sono emozionata quando lui le dice"garantisco che verranno momenti duri,garantisco che uno di noi o tutti e due ci stancheremo,ma garantisco che,se oggi non ti chiedo di essere mia,me ne pentirò per tutta la vita"che meraviglia,tutto il mio essere stupida femmina ancora boccona come una bambina,ha vibrato,nuovamente,a prescindere dai conati.La cosa buffa è che lei mi ha risposto sorridendo"anche io,l'ho rivisto tutto".
Incredibile,ieri sera,noi tre,sui nostri rispettivi divani,due arancioni,ed uno bianco,parallelamente ed inconsapevolmente,godevamo di quelle immagini di praterie e confetti e vestiti da sposa(tin tin come un campanellino).
Bello no?
Io non ho mai avuto un vestito da sposa nè tutta la coreografia suddetta,chissà mai un giorno,non si può mai sapere.
Il tuo primo vestito era splendido e poi avevi quei capelli lunghi e biondi,eri bellissima.
Lo eri anche con bandana man,ma un pò meno.
Quanto ho ballato al tuo matrimonio,credo di non aver mangiato nè bevuto nulla,ho ballato come una folle fino a sera tarda.
Volevo raccontare che all'ennesima ecografia di controllo,mi hanno trovato un nuovo distacco di placenta di circa un centimetro e tre,mentre il mio nuovo piccolino è già arrivato a due centimetri e quattro,sembra stare bene,ma questo distacco preoccupa,allora ancora riposo(non ne posso più,ho le piaghe da decubito anche sulla nuca),ancora punture,ancora controllo fra una settimana.
Piccolina di mamma,mi senti?tieniti stretta tesoro che io nel frattempo mi riposo e visto che ci sei,e probabilmente sei una femmina,datti da fare e vedi di rincollarla tu sta placenta che te la caverai benissimo,e poi sbrigati che dobbiamo portare tuo fratello a scuola tutte le mattine,preparare i dolci,cucinare solo materie prime e non derivate,smettere di vomitare e di barcollare per la casa,andare in piscina,a yoga ed a passeggiare nel parco,ho tanti progetti per noi,dai su...
Se tutto va bene ci ritroveremo presto a guardare "Se scappi ti sposo" insieme,due inguaribili romantiche fesse.
Odio l'immobilità forzata,sono pigra ma amo riposarmi dopo essermi stancata,amo quella sensazione di stanchezza quando mi infilo fra le lenzuola,quella che ti morde i lombi e la nuca,amo scivolare nel sonno dopo una doccia calda e pensare"quanto sono stanca stasera,ah quanto sono stanca..."
Mi sento tanto sola,Marco è riuscito a dirmi che mi si può volere bene solo se non mi si conosce,e non credo che si possa dire cosa più brutta di questa,specie ad una che vomita come una pazza e stringe i denti,tenendo tua figlia nella pancia.
Mi sà che quel film io non lo devo vedere più.
Ti mando un bacio alla parmigiana(non fritta giuro)fatta da Santina,che comunque non digerisco,come ogni cosa in questi giorni.
Oggi entro nel terzo mese,se tutto va bene,ma bene bene,fra un mese esatto,smetterò di vomitare e vertiginare ed entrerò nella seconda fase della gravidanza,che più in là andrò ad esplicitare.
Buona prima serata di week end post lavorativo con busta paga.
Notte sorella centrifugata.

giovedì 28 agosto 2008

La bionda in "la libertà"


E insomma,
vecchia gallina di sorella,ho un pò di pensieri sparsi da raccontarti.
Intanto,ieri sulla metro,ho visto una signora con il catalogo nuovo dell'Ikea!Affronto!
Ho meditato di strapparglielo dalle mani e scappare lungo tutto i vagoni..poi sono tornata a casa..e l'ho trovato sul comodino..Beh,vi siete risparmiati un post su questo.Siete salvi.
Poi,oggi è giovedi,e per una serie di fortunati eventi,ho avuto una sera,agognata e regalata,senza figli,amici,fidanzati e parenti,libera!Solo per me!!
E lo sai cosa ha fatto la tua sorella psicolabile e tendente ad attacchi maniaco-depressivi?
In barba al trattato firmato con la Gastriti&Coliti association,sono scesa,mi sono presa un bel Kebab (radicchio e tuttelesalsetranneilpiccante),un'aranciata,che credo di non aver mai acquistato e sono tornata a casa piazzandomi sul divano a vedere una commediola americana con la favolosa coppia buddhista-hollywoodiano/sorriso-milledenti.
Un film che fin dagli albori della mia carriera di promessa sposa con fidanzati plurimi,mi fu affibiato dalle amiche più care: "Ma che sei se-scappi-ti-sposo?"
Hihih..una volta però m'hanno messa al laccio..saranno stati i martini..e devo dire..se fossi scappata non avrei fatto un soldo di danno noooo??
Vabbè sorvoliamo,'nzomm,mi sò veduta sta roba,mangiata il Kebabbone e trangugiato anidride carbonica,stanotte soffrirò e di canarino perirò però ragazzi..che liberazione!!
Evviva la libertà,nessuno ti chiama,nessuno ti chiede,nessuno ti stropiccia la pelle (parlo con te,Doc!)..Io,e la micia.Punto.

Beh,ora mi godo Miles Davis,luce soffusa,e pensieri libellulosi,ripenso a quando mi provai il vestito per il matrimonio con fuga,e la mia totale estraneità al fatto.Ricordo quando provai il secondo abito..E la mia totale incoscienza di fronte al fatto..Poi mi ricordo i vari matrimoni privati a cui mi sono sottoposta nei vari anni.Tipo: fidanzato chitarrista alcolizzato biondino:Rito preso dal libretto di matrimonio che fu dei miei nonni e poi dei miei genitori,in mezzo una montagna,solo noi due.Romanticissimo.
Matrimonio numero due con militante severo:Rito inventato e scritto per intero riadattandolo nel gergo comunista,nella mia sede politica dell'epoca stalinista(che qualcuno mi perdoni per questo).Organizzato di tutto punto,testimoni,il celebratore,gli invitati,l'allestimento della sala,io vestita di bianco con i fiorellini fra i capelli e fra le mani (di plastica,che tristezza).
Matrimonio numero tre il padre del mio primo figliolo:Ovvero stavolta si fa sul serio.Credo di aver fatto due prove vestito,andata in innumerevoli ristoranti e prenotato il comune per il dieci dicembre.Due settimane prima,fuga dalle nozze.
Matrimonio numero quattro con inaffidabile coattello padre di figliola namber ciù:Aihmè (come accidenti si scrive!ahimè,aihmè,aimèh,haimè??),organizzato come un temporale improvviso,entrata in un negozio dicendo (ah,con lui e un'amica):Vorrei un vestito da sposa!
Le commesse del negozio si prostrarono ai miei piedi,dissero dopo mille salamelecchi "Per quando è l'evento?La prossima primavera,in estate?"
Io: "Fra tre settimane"
Il gelo.Il vero gelo,Faceva freddo come in Siberia,ma quella stava più a tema due matrimoni fa.
Mi iniziano a tempestare di domande:E come lo ha sempre sognato,e di che punta di bianco e gonna stretta o larga,e guanti lunghi o corti,il velo si il velo no..Gli rispondo solo "Ma io che ne so,e chi c'ha mai pensato!"
Mi provo un vestito,dico UNO.Se c'è una cosa che una donna dovrebbe godersi è la scelta del vestito dico io,invece ecco,mi provo sto vestito,mi mettono su un palco di velluto,coi riflettori,mi fanno spogliare.Io,colle calze bucate e le mutande da uomo,non rifiuto il pensiero che fossi anche visibilmente non depilata sulle gambe,e gli anfibi ai piedi.Le facce delle commesse si contraggono sempre più.Insomma,mi metto il vestito,e lui,si butta a terra,fingendo uno svenimento,le ragazze accorrono e lui sibila :Un Jack Daniel's!!
E questa è la storia del mio matrimonio su per giù,sono uscita da casa coi capelli mezzi bagnati,con le scarpe rosse e una borsetta di lana cotta con dentro le sigarette che ho fumato in continuazione coi guanti e attraverso il velo.Appena ho potuto mi sono tolta quel gonnone con seicento strati e infilata i jeans.E poi ho ballato,perchè l'unica cosa venuta bene di quel matrimonio (a parte la separazione) è stata la festa.Niente pranzo.Ho preparato sei ore di musica e abbiamo ballato,di tutto tutti preoccupantemente ubriachi,data la nostra sorpresa di aver eun bar coi cocktail,i miei parenti barcollavano,mentre gli amici vomitavano fuori.I miei non conoscevano nemmeno i genitori di lui,e i miei parenti non sapevano chi fosse lui.Mio zio si avvicina a mio padre e fa "A Giancà,ma chi è quel deficente con la bandana di pelle in testa?"
Mio padre viola in viso e visibilmente provato risponde "Mio..genero."

Finisco qui la mia collezione di matrimoni e aspetto ardentemente di raccontarvi il prossimo..Liz,ti raggiungerò!

E i vostri matrimoni?Come sono stati?Se volete altri particolari,sarò lieta di fornirvi i dettagli,anche perchè la Gastriti&Coliti association,approva questa terapia di sfogo!Notte sposini e sposine!!

martedì 26 agosto 2008

La bionda in "Banco e sto"


E ciao sorella accasata!
Innanzitutto ecco..c'ho un lavoro.
E poca voglia di scrivere.Voglio una segretaria,come li avvocatelli che vengono da me a chiedere caffettucoli e fruttini vari.
Se i consigli tuoi li avesse letti la Janis di prima t'avrebbe consigliato di farti una scatolina di cazzarelli tuoi.La Janis di ora...pure!
Però li ho letti,e ho notato che tu trasgredisci ad almeno il 90%.
E oltretutto io,li ho già trasgrediti in parte..per le tinte ai capelli...non garantisco.Ti ricordo che ero quella che voleva i capelli argento per il matrimonio.

E vabbè,detta una detta un'altra,oggi sulla metro mi accingevo a scrivere due cose strampalate,che mò,senza visionarle,"ricopio" alla vecchia maniera.

Io sò una che
si dispiace se prende la metro al capolinea e si siede,poi quando la metro si riempie lei si ingolfa di sensi di colpa.
Io sò una che
gli prende male a giocà a Risiko e pur di non attaccare nessuno,si fa conquistare senza pietà.
Io rompo il cazzo anche per questo,e non solo.
Io sò una che ha baciato molto,e baciava pure gli amici brutti,per insegnare come si fa e fargli avere il brivido del primo bacio.

Io sò una generosa,ma in fondo no,
non perchè l'ho data a tanti,
ma perchè l'ho preso a molti.

(Questa sulla metro mi ha fatto sganasciare dal ridere...purtroppo ero sola..e forse,non marca molto bene..mah..)

E comunque,ormai prendo il 53 a Via Veneto,e mi sento molto più figa,pazienza se ancora non mi depilo per bene e impreco ad alta voce.

Ciao sorella vomitosa.

lunedì 25 agosto 2008

La Mora in:"Quattro consigli da sorella maggiore"


Sei molto carina con la divisa degli avvocati internazionali:pantalone nero,camicia bianca e cravatta nera,fai un pò commessa di Intimissimi(lì si che mi avresti fatto felice davvero...)però i legali ti troveranno adorabile ne sono sicura.
Ma fammi fare la sorella major,che non me la fai fare mai,perciò ho deciso che ti elencherò qualche buona norma per avere successo nel mondo del lavoro(proprio io che lavoro da anni collezionando una serie di minchiate galattiche di tipo relazionale-comportamentale,ma come si dice:sbagliando s'impara...)leggi con attenzione:

1-Arriva sempre in orario,mai prima(fa tanto sfigata) e mai dopo(fa menefreghista)

2-Dimostrati disponibile ma non troppo(direi un adagio con brio)

3-Non dire sempre:ci penso io non ti preoccupare(se ci devo pensare io almeno preoccupatene cazzo)

4-Sii molto discreta specie quando si tratta della tua vita privata,rispondi alle domande in merito, senza entrare troppo nei particolari nè approfondire alcun argomento

5-Lascia che ti spieghino le cose fino in fondo,non dire sempre "ho capito ho capito"(che poi alla fine non hai capito una cippa lippa ed alzi la manina)

6-Non fare domande sulla vita privata dei colleghi fino a che non si crea davvero dell'intimità ma anche allora,non farlo (insomma:discrezione sia in produzione che in comprensione)

7-Non raccontare ogni mattina,trafelata,quante peripezie hai affrontato per raggiungere il posto di lavoro(non c'è niente di più noioso,di prima mattina,di una che blatera:non hai idea di quanto ho aspettato la metro o non sai che diavolo è successo sul 559,od ancora non immagini cosa ha vomitato mio figlio stanotte...)

8-Non far vedere troppo le tette,il giusto va bene, regolati come con il sale:q.b.

9-Assumi sempre comportamenti lineari e chiari,che non diano adito a fraintendimenti di sorta

10-Se ti chiedono un favore tipo un cambio turno od uno straordinario(insomma la classica inculata)non dire subito di si con slancio ma pensaci su con serietà e poi accetta(non hai scelta ma fingi di averla)

11-Non accettare passaggi dai colleghi a meno che non sia Kramer e Kramer in persona(o figli patentati ovviamente),comunque credo che questo problema non ti si porrà visto che nessun avvocato di grido abita dalle nostre parti.

12-Evita le tinte dei capelli nelle seguenti nuance: violacee,blu cobalto,rosso carota e rosa shocking

13.Usa un buon deodorante e lavati bene i denti(io ho avuto una collega che non lo faceva e ti assicuro che è stato difficile volerle bene lo stesso)

14-Non ti schierare politicamente in maniera troppo netta(sai tipo quelle cose che fai tu, arrivando al lavoro dopo aver incontrato uno in divisa canticchiando:la disoccupazione ti ha dato un bel mestiere,mestiere di merda carabiniere!)

15-Se decidi di partecipare alla terribile usanza del regalo al collega,fallo per tutti,nessuno escluso e non dirgli mai:guarda è una sciocchezza...

16-Se ti allungano una mano sul culo mentre stai porgendo un centrifugato di sedano allo yuppi di merda...bhè chiamami

17-Non lamentarti della tua salute e soprattutto di ciò che non digerisci(io li odio quelli che mi informano su cosa gli è indigesto,macchissenefrega no?)

18-Portati sempre dietro,magari da lasciare in un armadietto:limetta per unhie,ago,filo,bottone,assorbenti di varie metrature,analgesici,stupefacenti per i doppi turni,rossetto,fard,lucidalabbra,rimmel,caramlle alla menta,caricatore del cellulare,spray antistrupo

19-Se proprio non puoi spegnere il cellulare,abbassa di molto la suoneria dei Pink Floyd(specie sotto Natale quando metti quelle di Bing Crosby)
20-Non riferire mai ciò che ti ha detto un avvoccato di un altro avvocato,specie se era un discorso accompagnato da brutti versi e male parole,in pratica fuggi come la peste il pettegolezzo ed il:"mi è stato riferito che..."
21--Non raccontare che hai il ciclo ed annesse fantastiche sensazioni e non descrivere mai i tuoi parti,gli avvocati in cravatta odiano che la loro preparatrice di insalate ipocaloriche, fornisca riferimenti chiari sulle dimensioni della sua placenta o sull'intensità delle proprie contrazioni epulsive.

Per il resto sentiti libera di muoverti come vuoi,contenta e felice di contribuire anche tu,a questa maledetta macchina infernale del produci e consuma..trituriamo il mondo si,consumiamolo fino all'osso.
Ricordati che lo stipendio che ti danno è solo il miraggio di uno pseudo potere d'acquisto,ti vogliono far credere che ci sei anche tu,ma in realtà per noi c'è sempre e solo tanto traffico,alcuni dvd affittati il sabato sera perchè chi ce la fa a raggiungere il cinema dalla periferia dopo tonnellate di fila e ricerca spasmodica del parcheggio?Per noi c'è sempre tanta amarezza,televisori grandi per compensare l'inattività settimanale,nessun teatro nè concerti da emozionarsi un casino,per noi giardinetti con barbecue uno attaccato all'altro e partite su Sky,per noi due settimane di ferie sull'Adriatico(che il mare vero non ricordo più di che colore sia),per noi sempre un piccolo bastardo Truman Show,mentre i tuoi avvocati,quelli che mangiano il tuo pane e lattuga,vivono un'altro effimero inganno, quello dei soldi senza il tempo di spenderseli.
Oh non ti volevo smontare bada bene,che tanto lo sò che queste cose le sai meglio di me.
Perciò in bocca al lupo cara sorella,dai che a Natale ci spariamo tutta la quattrodicesima in stronzissimi regali e magari...in un abbonamento a Santa Cecilia...perchè no?

Tua sorella, stomaco torto ed esofago bruciato da vomito violento.
Ah Doc,non importa se hai snobbato la mia intellettualissima proiezione di "La strana coppia"di Neil Simon,è un piacere sapere che ti senti a casa(anche se,secondo me,dormi come un piombo anche sugli scogli,prova ne è che ronfavi beato nel divano letto di Scanno...)

sabato 23 agosto 2008

La mora in:"Maledetti zampironi..."







No dico,avete mai provato a staccare le spirali verdine una dall'altra?le immettono sul mercato così pressate una avvinghiata all'altra,con i centri che combaciano come serpenti che dormono vicini vicini con la testa.



E' impossibile riuscirci,ho provato con qualunque tecnica,anche con il pranayama più profondo,ma niente,finiscono sempre per spezzarsi miseramente in mille pezzi inutilizzabili,mozziconi orbi che non riesci neanche a fissare da qualche parte.



Un giorno,ottenuto il solito risultato, anche se ero partita carica di buone intenzioni(stavolta cascasse il mondo...)ho pensato di stenderne gli svariati pezzetti monchi sul filo dei panni,con le mollette nel mio giardino,salvo poi rendermi conto che aveva preso fuoco il filo e si erano liquefatte le mollette...oh però di zanzare,neanche l'ombra!



Il mondo, secondo me, si divide in due specie di persone:quelle che riescono a disassemblare gli zampironi e quelli che no.



E' una cosa seria la considerazione di cui sopra,si porta dietro convinzioni socio-culturali-psicologiche assolutamente radicate,infatti vivo con uno che ci riesce ed appunto non parliamo mai la stessa lingua,praticamente impossibile incontrarsi in luoghi di pace.



Fa caldissimo e la nausea mi attanaglia anche di notte ed a questo proposito aggiungo alla frase dello scorso post:se è vero che il letto alletta,è innegabile che il latte allatta.



Appunto.



Ieri sera guardavo Giacomo dormire,è incredibile la sensazione che ti coglie quando dormono:quelle guance rosee,tonde,la bocca dischiusa,il respiro leggero,le mani giunte tipo puttino,i piedini paffuti sulle lenzuola fresche,le ciglia lunghe che gettano ombre allungate dalla luce fioca dell'abatjour dell'Ikea(Sturmunddrang credo),indescrivibile,mi fa sempre pensare che esista un ordine delle cose per un istante perfetto e fuggevole.



Avrei molta voglia di farmi una doccia energica,abbondante,quasi fresca,di quelle con la mega cipolla di acciaio che emette fiumi di gocce vigorose,profumarmi,truccarmi ed andare a passeggiare sul molo,fermarmi a prendere un aperitvo (analcolico) in un bar sul mare, di quelli con le poltrone di vimini e la musica diffusa e sensuale,ridere e canticchiare e poi mettermi qualcosa di leggero sulle spalle e raggiungere, che sò Morciano di Romagna, per cenare in un castello medioevale dove gustare con le mani, il pollastro glassato con le uvette ed altre antiche pietanze succulente e, sotto il tavolo,oscillare ed incurvare il mio piede avvolto in un bel sandalo estivo con un pò di tacco.



Invece mi aggiro allucinata, con la fascetta di spugna bianca nei capelli per la casa afosa,trascinando infradito piatte e scurite dal sudore stratificato,vomitando ad ogni piè sospinto,scoprendo una troppo lontana depilazione completa,mangiucchiando cose salate a me nefaste,cercando di calmare questa cavolo di tachiaritmia tiroidea con la forza del pensiero.



Però vuoi mettere,la notte,fra qualche mese,averne due di ragioni che ti possano ancora far credere in un certo ordine delle cose?



Stasera ceniamo insieme qui da me,speriamo vi risparmi il rituale del vomito pre pasto,che lo capisco,non deve essere molto carino per voi altri commensali.



Comunque meglio gli odorosi zampironi piuttosto che le friggitrici di insetti sospese sulle teste in giardino.



Trovata la cravatta per lunedi cara Pierferdi?



venerdì 22 agosto 2008

La mora in:"Voi non sapete che dormo in un armadio..."







Già,non ve l'ho mai confessato anche perchè c'è poco da andarne fieri:dormo in un armadio da un anno.



Io,Marco,Giacomino e la pancetta,dormiamo in un armadio.A proposito,Giacomo ha un grembiule per l'asilo,nuovo di zecca ed il fagiolino nella pancia sta bene.(lo scrivo per voi perchè altrimenti poi mi state preoccupati).



Non è poi così scomodo,basta sistemare bene le stampelle sotto alle scapole ed il gioco è fatto...



No davvero,avendo,anzi,affittando,una piccola casetta con giardino senza stanza per il pupo,ci siamo attrezzati a dar via la mia amatissima camera da letto feng shui che ora è diventata la tua camera da letto feng shui sorella,in cambio di un armadio contenente letto matrimoniale completamente fatto,compresi cuscini e piumone, che,come sorpresa dell'ovetto kinder,viene fuori all'occorrenza,lasciando libera la stanza per i giochi di Giacomo per l'intera giornata senza dare fastidio.



Certo,fa un pò effetto bara cimiteriale ma nella vita ci si abitua a tutto.



Infilo di seguito piccola recensione dei libri divorati in queste settimane come promesso:

__"La breve e meravigliosa vita di Oscar Wao"di Junot Diaz:pieno di nuovi spunti interessanti,una scrittura nuova imbevuta di allucinazioni antiche per un totale di 7 e mezzo, punti calcolati su una semplicissima e modesta scala che va da 1 a 10.



---"Nè di Eva nè di Adamo"di Ameliè Nothomb davvero molto bello,mi ha fatto venire voglia di leggere le sue altre creature narrative,cosa che ho fatto subito,perciò scrivo che "Sabotaggio d'amore"è ancora più bello,assolutamente delizioso,sensuale,innocente ed affascinante(delirante e palpitante la sua descrizione di "cavallo")seguito da "Acido solforico"che invece non ho amato molto ed infine "il dizionario dei nomi propri"ancora molto molto gradevole.Tutti 9 punti secchi tranne il 6 di Acido.



----"L'eleganza del riccio"di Mauriel Barbery un pò sputtanato ma davvero piacevole,elegante,sofisticato ed allo stesso tempo popolare e democratico,Reneè e monsieur Ozu sono il mio sogno di mezza età:sorbire the e gustare pasticceria fresca dissertando di cultura con un uomo,è il mio sogno erotico per eccellenza(dopo Valerio Mastrandrea in t-shirt nella mia cucina al tramonto).Punti totalizzati 9.Valerio 10.



----"La ballata delle prugne secche"il primo di Pulsatilla,discreto,niente di che ma ho riso molto in alcuni passaggi nei quali è impossibile non riconoscersi.Punti totali 5 e mezzo(io con cinque e mezzo,solitamente sto)



----"Affari di cuore" di Norah Ephron un umorismo un pò lontano da me,un libro vecchio,divenuto poi l'omonimo film con Meryl Streep e Jack Nicholson(io adoro la sua colonna sonora,ogni volta che la intercetto piango come un fontanile non siciliano)gli darei un 6,voto che credo sia influenzato dalla colonna sonora.



----"Ali di babbo"di Milena Agus:leggero come una piuma,breve ma intenso,ricco di immagini luminose e suggestive,come l'altro,"Mal di pietre"(direi superiore), ti lascia in bocca una gran voglia di andare in Sardegna e rimanerci un bel pò.Voto 7 e mezzo.



---"Non avevo capito niente" uno scrittore molto interessante,momenti molto divertenti,a tratti però,un pò di noia.Però lo perdono come faccio sempre con gli uomini romantici come lui.Voto 7 và.



---"Una donna nuda"di Lola Beccaria:no,mi dispiace ma no.troppa ricerca del sensazionale, del sesso spinto senza tensione erotica vera e propria,concordo con l'accusa di ipocrisia generale nei confronti del sesso da parte della gente,ma mi ha comunque nauseata(sarà colpa della gravidanza galoppante?)Voto 4.



Insomma ho letto un bel pò questa estate,sono tornata ai miei vecchi ritmi,ma ora, con quasi due figli a carico mi chiedo:"ma quanto cazzo costa leggere al giorno d'oggi?"



La risposta,amiche,amici e sorelle impiegate di sesto livello,la conoscete già.



Vi dedico un affettuosissimo rutto gravidico, le quasi mamme ne negano l'esistenza fino alla morte,ma,vi assicuro che costellano le nostre vite di pancione.



P.S.ieri sera ho guardato deliziata"Come d'incanto"della Disney(con la scusa che fosse per mio figlio)e l'ho trovato schifosamente romantico,bellissimo,emozionante.Pertanto ingiusto e crudele,oh ma lui,quello di Grace Anatomy(si scrive così?non l'ho mai seguito)ma è davvero fico non trovate?sembra o non sembra il fratello moro di Sean Penn?



Rispondetemi numerosi(meglio numerose stavolta...)

mercoledì 20 agosto 2008

La Mora in :"Reassunto(come scriveva il mio amico Max in quarta elementare)"




Non so se sarò in grado di scrivere tutto quello che ho vissuto in questi giorni di "Ferie"(si fa per dire)proverò ad effettuare resoconto concentrato ed avvincente ma vi avverto,non sarà facile:tornata a Scanno con il mio piccolo,inizio presto ad avere nausea sempre più invalidante e fastidiosa,io però continuo a reagire,a fare l'incinta che neanche se ne accorge,la seconda gravidanza,mi dicevano,vedrai che figata,non senti niente.
Dopo di che ho cominciato ad avere simpatici collassi a 1800 metri in pieno parco Nazionale D'Abruzzo,conati di vomito tipo posseduta o piccolo diavolo,a fare prelievi dell'horror per sapere che in dieci giorni le betahcg erano schizzate a 56.789...si pensa ad una gravidanza gemellare,ma se fosse per me giurerei che ne contengo una quindicina di pargoli,visti i disturbi.
La nausea non è mattutina o serotina è ventiquattrina,compresa la notte,durante la quale,il letto si trasforma in ferry boat con mare mosso ed ai miei piedi,compare il famoso secchio, come quando da bambino,la festa di carnevale con i panini al salame,ti è stata fatale.
Raggiungo il massimo del malessere nei giorni in cui siete venuti tutti su a festeggiare il tuo compleanno(pardon)che stavolta,per torta,location e regali,speravo fosse perfetta.
Non contenta,martedi 12 agosto effettuo semplice prima ecografia di controllo per l'embrione all'ospedale di Sulmona e,dopo tre ore di attesa nei corridoi,la ginecologa ci fa ascoltare il battito del giovanotto\a e poi ci dice che c'è una piccola area di placenta non accollata,io le rispondo che siamo in estate e che magari è per quella ragione,ma c'è poco da fare gli spiritosi perciò a letto e punture di progesterone sul sedere,dopo di che controllo ecografico al massimo dopo una settimana.
Andiamo via un pò mogi un pò Ranieri(questa è sottile attenti,è destinata a pochi)e mi fiondo sul letto nauseata e depressa.
Passo quattro giorni a letto dove mi si quadruplicano i dolori e la nausea,aveva ragione mia nonna,il letto alletta,ti senti veramente uno straccio.
Trascorro un buffo Ferragosto mangiando in giardino e vomitando in bagno(il contrario sarebbe stato più imbarazzante)ed il 16 pomeriggio,nell'ora della siesta,il mio piccolo dorme,Marco si è apparecchiato davanti alle Olimpiadi,ed io faccio pipì intontita,asciugandomi,scopro del sangue vivo e poi ancora sangue ed alla fine,un grande grumo che non so catalogare se non come il mio nuovo piccolo figliolo.
In un secondo, simile ad una vertigine,chiamo Marco dicendogli che dobbiamo correre in ospedale,lui bofonchia un "no sto guardando la finale"dopo di che vede anche lui,il triste grumo nel water e mi chiede:"ma quello è il bimbo?"e qui mi fa un pò tenerezza,perchè appare contratto e stropicciato e da per scontato,che per il solo fatto che io sia una donna,lo debba sapere più di lui,di cosa si tratta.
Corriamo di nuovo giù verso l'ospedale di Sulmona,(mai visitato in 25 anni,ma in questa settimana è molto quotato),le gole del Sagittario sono terribili e trafficate,stasera sul lago di Scanno,fanno la fiaccolata(spettacolo meraviglioso)perciò il percorso assomiglia ad una via crucis.
In macchina infilo il cd di Lucio che ascoltammo mentre andavamo a far nascere Giacomino tre anni fa,ed un pò parliamo,un pò stiamo zitti,un pò tremo,un pò respiro yogica.
Arrivo al pronto soccorso e dico piano all'infermiere che mi accoglie nella calura estiva interrogativo:"credo di avere abortito" e lui serafico mi fa una domanda che mi lascia esterrefatta:"crede?".
ma che significa crede?Vabbè sorvoliamo.
Dopo di che mi lascia in piedi davanti al computer ed inizia a chiedermi generalità,codice fiscale,il tipo di lavoro che svolgo,ad un certo punto gli chiedo se posso sedermi,sà com'è,o certo certo risponde.
Poi mi mettono su una sedia a rotelle e mi conducono al reparto di ostetricia,in attesa della ginecologa che ovviamente non c'è,sarà alla festa del paese perchè la chiamano e lei arriva circa tre quarti d'ora dopo.
Intanto il sangue sembra cessato ed io ho gia pensato un miliardo di pensieri diversi.
La dottoressa,quando arriva,è molto carina e professionale,mi infila uno pseudo fallo gigante pieno di gelatina dove potete immaginare,e dopo trenta lunghissimi secondi dice"il bambino sta benissimo,questo è il suo cuore che batte guardate"e fa cenno a Marco di avvicinarsi,al che mi scendono due piccolissime lacrime dagli occhi mentre Marco mi stringe la mano e mi sussurra"mi hai fatto perdere la finale dei 100 metri,disgraziata".
Insomma,da quel momento mi ricoverano per tre giorni accanto ad una signora che ha appena partorito la sua terza figlia,e mentre io sorbisco lentamente la mia minestrina scotta con le gambe che mi tremano,avviene l'invasione di una trentina di parenti con regali e figli annessi.
Ma ormai non importa,mi sento sollevata e tutto va bene,anche le patate lesse senza sale no mi sfastidiano.
In questi tre giorni di ricovero,vivo l'ospedale come faccio sempre io,facendo amicizia con tutti e sparando battute a destra e a manca,ma la notte,ma la notte no.
La notte mi raggomitolo e mi torna la paura,ascolto i rumori dei carrelli,sento i dolori del reparto intero,il fiato sospeso,guardo dalla finestra gli altri reparti e mi sembra di sentire un coro unanime di angoscia ed umanità,penosa.
Comunque prima di dimettermi mi fanno altra ecografia e confermano che il piccolo sta benissimo e che la placenta è completamente attaccata,non sanno dire come mai sia accaduto."Succede spesso" è la nostra diagnosi.
Volevo solo dire,che,a prescindere dal fatto che sia andato tutto bene,l'esperienza di Sulmona è stata molto positiva,dai portantini,ai medici,alle infermiere ecc.sono stati uno più carino e professionale dell'altro,sarà che non sono più abituata ma,evviva l'ospedale di Sulmona!
Intanto ho vissuto un'altra cosa che non avevo mai vissuto e cioè due giorni interi senza vedere il mio primogenito e questo non è bello,mi mancava come l'aria.
Ora sono a Roma,calda e deserta quanto basta,altri dieci giorni di riposo e poi,speriamo,una vita normale,aspettando che passi sta maledetta nausea che del secondo non avrei dovito avere ed abbasso tutte quelle che in gravidanza non sentono niente,se non "un pò di sonno in più..."ma và và!
Ho letto una valanga di libri che recensirò nel prossimo post.
Volevo dire Grazie a tutti quelli che commentano e leggono(più a quelli che commentano),per voi tutti nutro grande affetto ed un riconoscimento concreto.Sono felicissima per la tua occasione di lavoro meravigliosa,sorellina,vieni a casa mia che ti presto le camicie bianche che vorrai.
Sono tornata.

martedì 19 agosto 2008

La bionda in "Sesto livello,e vai col tango"


Ebbene si!
Ce l'ho.
Ce l'ho qui davanti,lo vedo,lo leggo,lo guardo e lo rileggo ancora una volta non se sa mai..
Io alla veneranda età di ventotto anni,due figli,convivenze varie,matrimoni veri e/o falsi falliti,vite vissute quota non pervenuta,cambiamenti vari,stupidaggini(molte),colpi di testa (almeno di numero pari alle tinte che ho fatto) incalcolabili,io,nella fattispecie Janis,tua sorella,oggi ho girato pe rfontana di Trevi con la cartellina sotto al braccio,fiera e tronfia del suo PRIMO lavoro in REGOLA.
Sapete che vuol dire regola?
Perchè io no...cioè..ringraziando iddio ho smepre fatto parte della folta schiera del precariato,lavori singhiozzanti e insicuri,lavori che pretendevano passione indefessa dando in cambio cinque euro l'ora.
Su quei vasconi,dentro quella cucina dai mestoli che ti storcono i polsi,io ci ho appoggiato otto anni della mia vita.E non ne ho cento,ne ho solo ventotto.
Io in quella cucina ci sono stata molto bene,e anche molto male.
Io ci ho creduto,nel lavoro e in chi avevo vicino,io ho gioito di buste paga che contenevano realmente quanto maturato,e accettato di buon grado quelle buste che dicevano solo "80%",senza gridare mai.
Si,mi sono arrabbiata delle volte,e me ne sono anche andata via lasciando biglietti fumanti,ho anche pianto io,uscendo da quella cucina.
Ho riso e molto,e ho fatto ridere e tanto.
Io cucinavo cantando con il mestolo fra le mani,io inondavo tutto con la mia musica e tutti lo sapevano...e tutti erano contenti.
Ma non era solo questo,quella cucina.Era anche differenza,checchèsenedica la differenza c'era..nel mio centro sociale.
C'era chi poteva e chi no,c'era chi arrivava con due ore di ritardo e che passava il turno al pc.C'era chi era stanco e mollava tutto e chi si faceva il culo.
Io ho smesso di farmi il culo li,e da un bel pò.
Ma avevo un motivo.Mi ero stancata di vedere tutto questo.Io facevo il mio,nulla di più nulla di meno.
Ma non andava bene.
Addio,lavoro senza malattia.
Ora posso farmi prendere da una invitante diarrea e dire "sono in malattia!Mi pagano perchè io caghi in santa pace!"
Ora posso dire "Busta paga",e guardare quanti soldi si succhia lo stato.E magari maledirlo.Ma ora posso farlo.
Sono una novella operaia di sesto livello che da lunedi prossimo vestirà i panni di una addetta alla caffetteria in un "prestigioso contesto"(ripetutomi fino alla nausea).Io,da lunedi,prenderò metro e autobus per andare a lavoro.Sarò una di quelle che..che si infila le cuffie e si fa la traversata oceanica sulla metro A.
Io,Da lunedi..avrò un lavoro.

Prossima fermata..la patente!

Notte sorè...sarai pure incinta ma oggi ti ho visto e sei in gran forma!Ebbrava mora!

venerdì 15 agosto 2008

La bionda in "gola e lussuria"


Ah beh,leggendo il sottotitolo di questo blog,è la prima parola,esattamente la prima che viene menzionata,quindi,non vi dispiacerà se vi dico: -Pepperepèèèèè- squillino le trombe che oggi,ho finalmente preparato,la torta allo yogurt,ma nno il ciambellone classico,che quello lo saprei fare anche con le mani legate e la benda sugli occhi,bensì LEI,la torta quella che si rassoda e va in frigo,ed è buooona.
Ho sempre immaginato che fatta in casa sarebbe stata ancor più goduriosa,e gira qui e gira li,ne ho pescata una ricetta che sembrava troppo facile per essere vera.
Beh,bando alle ciance,stasera,luce lilla,divano arancio,in ordine io,Camilla sdraiata fra le mia gambe,e micia sdraiata fra le gambe di Milla,in perfette posizioni da quadretto donnesco,me ne esco -Cami,assaggiamo un pò la torta che ha fatto mamma!-
E lei -Si,però tu devi farti lo stacca-attacca alle gambe,pizzichi!-
-Si vabbè ok,andiamo di la,prendi due cucchiaini-
Taglio le fette,intanto ha retto alla separazione dalla teglia apribile,ha retto al taglio e al posizionamento sul piatto..avviciniamo lentamente il cucchiaino alla bocca e TRAMM! Camilla si butta a terra.
Si alza, e dice la cosa più divertente e figa della serata:-Mami,è divina...Si,si, è proprio vina vina ma tanto!-

Un tripudio di gola e lussuria,la mia torta,con una piccola variazione sul tema(ho messo la gelatina al posto della colla di pesce),se volete,fat eun fischio e la spaccio.Non vorrei inimicarmi le foodbloggheresse che io letteralmente ADORO!

Buonanotte allo yogurt per tutti,e viva le donne!!

mercoledì 13 agosto 2008

La bionda in "Non è tempo"


Ho provato a latitare e far finta che fossi in qualche amena e fighissima località esotica,ma a Roma sto.Punto.
A Roma calda calda,appiccicosetta di umidità e colle zanzare tigre che si lasciano schiacciare come fossero pistacchi,tanto c'hanno la pancia piena..tacci loro..

Ebbene,la Strange family è di nuovo partita,per i soliti tre giorni rubati,e si è unita all'albero genealogico primario.Ci siamo ricongiunti a sorella mora e genitori in quel di Scanno..Eehh che palle semrpe sto Scanno!Si lo so,ma stavolta riportai barattolo di more sciroppate,e mò dite che non ne valeva la pena.
Eravamo uno sbrago in casa,io e Doc a dormire sul divano letto acaro-dipendente,io col ventolin sul bracciolo,tutta intasata e preda dell'allergia,un pò di insonnia ma chevvidevodire,quando ero li,nel cuore della notte,a pensare che tutti insieme cosi stretti,con pure Doc e i miei figli,con papà semi-ritrovato e mamma,con mia sorella incinta col compagno e Gicacomino,noi non ci eravamo mai stati,mi sentivo felice,con tutto quello che amo di più vicino vicino.
Mò ho fatto la smielata e lo posso pure dire che per fortuna che sono finiti sti giorni,perchè sentire te che litighi con lui praticamente sempre e comuque non è un gran piacere,che uno si maledice di essersi trovato nei vostri paraggi in quell'istante,che il momento della torta,con te che svomitazzavi a destra e manca,con papà in mezzo tronco abbattuto dalle gocce che ancora gli danno,con tuo figlio che piagnucola spesso e i miei che si litigano Tigro e Morby (nota coppia di peluche di casa,con un nonsoche di irresistibile per cui i miei pargoli adorati si accapigliano come condor predatori),non è stato il massimo della fighezza..Ma ero felice,questo si!

E ora,che il caldo mi vieta di respirare a pieni polmoni,che sogno di farmi una bella visita dal cardiologo,che lunedi ho un colloquione di lavoro e che Doc è al lavoro..Beh,ora proprio ora,ti presento la mia nuova gattina.
E' bella e tigrata,e già mi ha rapito il cuore.

Ciao,a te,che sei ancora nei monti freschi,però a letto perchè come tutto è complicato nella tua vita,la gravidanza non doveva esser da meno no?

Notte,e sto post,mi fa un pò schifo.Passo e chiudo.

mercoledì 6 agosto 2008

La bionda in "Disdico.Abdico"


E mi sfogo sentitamente e con gran trasporto contro Tiscali,il signor Tiscali in persona!!
Senta mister Tiscali dei miei stivali(sandali va,che fa caldo),sono mesi che vorrei aggiungere al mio abbonamento ADSL anche la linea telefonica,e lei,contro ogni logica di mercato,adduce ogni volta motivazione nuove e folkloristiche per non farmi avere un cazzo di stramaledetto telefono in casa.
Una volta la linea non raggiunge la mia abitazione (sono a Cinecittà mica in Papua Nuova Guinea,e oltretutto se ho la linea adsl,come faccio a non essere raggiunta da Tiscali?E perchè la mia vicina ha sia la linea telefonica che internet sempre con mister Tiscali??? ).
Vorrei raggiungerti io,trovarci almeno a metà strada,se vuoi ti mando la google map di casa mia,caro signor Tiscali,cosi finalmente raggiungerai la mia abitazione pulciosa.
Stamattina ci riprovo,dal sito "Daiiii! Splendido cliente tiscali,abbonati anche a "voce 8 tua sorella flat",attiva subito la tua scelta.Ok,ci provo.Faccio tutto,inserisco pure il numero dei peli che ho nel buco del culo,e cosa mi compare?
"Ci spiace,sfigatissima Janis,ma non puoi.Attaccati sonoramente alla ceppa del signor Tiscali".
C'è una scritta in basso,tutta luminosissima verde,dice accattivante: "Inserisci il tuo numero,verrai contattato da un operatore e potrai attivare subito la tariffa che hai scelto!"
-Perdincibacco!.- Dico io: -Lo faccio immantinente!-
Inserisco il numero.Ecco che squilla il mio cellularetto.Rispondo.
Operatore schiavo del signor Tiscali ha una voce da decelebrato,gli spiego la mia situazione,cioè che sono una semplicisisma cliente Tiscali e che sono mesi che vorrei aggiungere una linea telefonica al mio fottutissimo abbonamento ADSL.
Cosa mi risponde l'addetto che era per l'appunto addetto a QUESTO servizio specifico??
-Mi spiace,chiami il 130 che io non posso risolvere il suo problema-
Non puoi? :smt076 (intanto in me prende forma la trasformazione,mi strappo la pelle dal viso e spunta il verde come hulk,gli occhi diventano viola e girano all'indietro,nella gola un palla rovente di fuoco è pronta per trabordare)
Problema???
Io avrei un problema???
Tua sorella spero abbia a breve un problema,i tuoi parenti spero vivamente abbiano presto un problema,io non ho un problema,VOGLIO SOLO TELEFONARE PER LA MADONNA!!
Bene,caro signor Tiscali,stasera le mando via razzo interstellare una bella disdetta,l'ho tradita con un altro operatore,non voglio più sentirla nè vederla,mi spiace solo perchè le bollette arrivavano sempre con quel verde e viola che mi piaceva tanto..Ma se lo faccia dire,caro signor Tiscali maledetto:Lei,di mercato,non ha capito un cazzo.

Addio per sempre,e se mi prova a dire che devo pagare la disdetta,mi vesto da cornetta del telefono,vengo da lei,e mi ficco direttamente nel suo fortunato e poderoso CULO.
Distinti saluti
Janis Psichedelica

martedì 5 agosto 2008

La bionda in "Confusion in Edicola"


Sono ferma davanti un giornalaio,indecisa se prendere il primo numero de "Coltelli tradizionali da lavoro" o "Rosari e collane devozionali",un bel dubbio non c'è che dire.
Muoio di caldo ma aspetto che qualcuno ne venga a comprare uno dei due,e poi,sono confusa se decidere di sputargli in un occhio o dargli due bei ceffoni,guancia destra e sinistra..

Certo che anche le moto piccine,o i cuccioli di cane grossi come pidocchi...Ma io dico,chi cazzo se li compra?

Detto questo,stasera,luci soffuse e colorate,un pò di jazz,mia figlia fa a botte col criceto highlander,mi mette lo smalto ai piedi tutto scolato,mi son vista un vecchio film in bianco e nero su raitre,abbiamo mangiato un poverissimo cous-cous con i ceci (solo noi donne sappiamo mangiare come topolini da laboratorio senza lamentarci),aspetto un amico che forse e dico forse,data la sua propensione alle buche della portata del mio culone,passerà qui con un altro amico tornato da Londra testè per licenziarsi dal suo comodo lavoro in regola qui a Roma per vivere la sua avventurosa vita da emigrato innamorato.
Arriverete?
La tisaniera è pronta,bella piena di bocciolini,fogliette,ramettini e scarti vari di piante e fiori forse commestibili.
Doc mi ha appena telefonato,dice che una signora li al lavoro gli ha detto che somiglia a Rodolfo Valentino,il suo ego era trabordante.Per me resta sempre il fratello di Piero Pelù,soprattutto quando mi dice "Il DiaaabloooooAAA"
Buonanotte,ah,il dieci,stelle cadenti permettendo,è il mio compleanno.

Ah,post scriptum,l'amico è Tommaso,spero vivamente che tutto il web leggente lo maledica all'unisono,che mi ha appena confermato (su spinta incoraggiante di Doc) che non verrà..Adducendo che dire "ci vediamo dopo" non implica l'attendibilità del fatto..Che sta andando in un garage con quattro lesbiche,più l'amico londinese(se non erro,non ne fanno una etero),e che quindi,la visita in casa mia scivola velocemente nell'ultima posizione delle cose curiose o stimolanti da fare in questo martedi sera.Gli ho fatto presente,che la voce eccitata nel raccontarmi l'assortimento con il quale si accompagnava,era ingiustificato.E lo ho liquidato sonoramente con una bella,matura,profonda e sentita pernacchia.
Buonanotte.

venerdì 1 agosto 2008

La bionda in "Datemi un sereupin"


Allora,mi sveglio,faccio le solite cose casalinghe estive..e avverto un senso di..come di..una commistione di depressione e agitazione latente ma manco tanto,un fastidio all'altezza del petto,una spossatezza..
Cos'è cosa non è..Mi spulcio il calendario..
Ah.
Ok.
Fra una settimana avrò il ciclo.
E forse,dopo quasi 28 anni di ormoni nature,di opposizione alla pillola,di rifiuto per il sintetico...Mi converto.
Voglio fare una cura ormonale.
Voglio che mi bombardino,voglio essere normale,con le incazzature quando servono e la serenità il resto dei giorni.Voglio piangere se ho motivo,voglio pensare che la vita sia uno schifo se mi è successo qualcosa che mi fa dubitare.
Non voglio essere più schiava del mio umore da psicopatica..

Almeno appureremo se è davvero soltanto una sindrome premestruale..o io...alla fine dei conti...sono davvero un pò,un bel pò..maniaco-depressiva.

Tu sarai pure incinta e di conseguenza io,bis-zia,ma voglio farmi trovare in forma da sto fagiolino,quando arriva,no??

Shhh...oggi Doc,mi sta organizzando una festa a sorpresa,ma non ditegli che si vede lontano un miglio...poreeeeello ;)

Fairytale Wedding Planner's Fan Box