mercoledì 8 ottobre 2008

La Mora in:"quando si andava a comprare le scarpe e babbo natale era uno solo..."



Era bellissimo,ricordo quando mia madre diceva a mio padre:"qui c'è da comprare le scarpe alle bambine"constatando abrasioni e dita in uscita dalla gomma o cuoio che fosse.


Ebbene,da quella dichiarazione,passavano dei giorni,in cui si mettevano da parte i soldi utili allo scopo suddetto e,finalmente,si andava TUTTI a comprare le scarpe:io e te ed i nostri genitori.


Si andava nei negozi,aventi anche con una sola vetrina,(non erano ipermercati di scarpe multipiano),ci si sedeva,si parlava fra di noi,si sceglieva in base ai gusti ma anche alle esigenze(mai ottenute ad esempio quelle ballerine di vernice che scrocchiavano se le sfregavi una contro l'altra:troppo fredde per l'inverno,troppo calde per l'estate)ci sgridavano se non stavamo ferme e buone,e c'era un commesso che ti prendeva i piedi e te li infilava nelle scarpe,spesso con il calza scarpe scivoloso e ci consigliava valutando il nostro piede,la nostra crescita,il prezzo che potevamo spendere.


Adesso si va soli,non sia mai andare a fare spese con i bambini,sai che stress(noi ci divertivamo da pazzi e dopo si passeggiava,magari mangiando un gelato),ci si imbatte nella solita muraglia di scaffali stipata di scarpe,ti gira la testa,ne acquisti sempre più di un paio(c'è un'offerta irrinunciabile sulle polacchine)non sai di che materiale sono fatte e soprattutto non sai se staranno bene al piede di tuo figlio(ma che importa,se non vanno,si riprende la macchina,ci si rifà il traffico,si litiga nuovamente per il parcheggio multipiano,si presenta lo scontrino e si cambiano(mai trovato la misura giusta dello stesso modello,perciò va a finire che ne acquisti sempre un terzo paio e poi che fai,non prendi pure le Nike che oggi hanno lo sconto del 20?).


Non sono anti modernità(forse si)ma questo pseudo lusso sprecone,secondo me fa perdere il gusto delle cose:mio figlio ha guardato le tre paia di scarpe nuove comprate mentre lui era all'asilo, ed ha prodotto una piccola smorfia di gioia(io non dormivo la sera prima di indossarle,per colpa dell'emozione).


Stessa cosa dicasi per il Natale,io e te ricevevamo un solo regalo da Babbo ricordi?a Novembre si scriveva la letterina(tu la riscrivevi fino al 24 mattina ritrattando continuamente la scelta del dono)e si aspettava sto benedetto regalo:un filo diretto fra il desiderio,l'attesa,e la soddisfazione del desiderio,arrivava proprio quello che volevi.


Adesso, la zia,i nonni,i parenti del genero,gli altri nonni,l'atra famiglia del padre e della madre,i cugini,la bisnonna,acquistano random,qualunque cosa sia disponibile quel giorno deputato allo scopo,e li rovesciano sui bambini in una volta sola.


I piccoli si affannano a scartare un regalo dietro l'altro,ed appaiono sempre più confusi:"cosa avevano chiesto e desiderato davvero?e quanto minchia spende sto babbo natale se fa così con tutti i bambini?"


Post troppo conservatore?Mi dispiace ma tant'è.


Sto molto meglio per quanto riguarda il mio precario assetto psico fisico,la pancia cresce lenta ed inesorabile come la pasta della pizza sul termosifone,ed io cammino serena dentro al quarto mese,periodo di sollievo dai tanti malanni gravidici,in attesa dei prossimi.




Immetto qui ricetta per i cornetti(con una dedica speciale a Fra)è semplice,veloce e deliziosa,fatemi sapere come è andata però.




Cornettini allo yogurt:


250 g.Farina


125 g. di burro


125 g. di yogurt bianco(un vasetto intero)


1 bustina di lievito per dolci


1 pizzico di sale




Impastare tutto insieme nel mixer e poi stendere in cerchio(di solito ne vengono due medi)molto sottile(mi raccomando!)ricavare dei triangoli,riempire di marmellata(o di ricotta e cacao,cioccolata,crema pasticcera e chi più ne ha pù ne immetta...)arrotolare su se stesso il triangolino,girare le punte in avanti ed infornare a 180 gradi per 10-15 minuti (forno già caldo).


Avete capito bene,non ci sono nè uova nè zucchero,è un impasto ottimo anche per fare dei croissant salati,poichè è neutro,perciò dateci sotto.


Una volta cotti spolverate con zucchero al velo e...buona colazione!


Aspetto notizie.


Tu li hai fatti sorè?


I feel good taratarataratà...


I feel God mi pare esagerato,no?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Simo.
Provata questa ricettina: risultato favoloso! (ho messo le foto sullo space ;))
Io e Panz siamo diventati dipendenti! Complimenti sorella mora! postane altre!!
Fritt

la sorella bionda ha detto...

Oih ciccia,io il tuo space non riesco a vederlo da nessuna parte!
Su hotmail c'è una pagina tua,ma è bianca e c'è la tua fotina,e basta!!
Dove sei????????????????

Anonimo ha detto...

Hai ragione!
lo space è su un'altra mail! :-S
ilaria_bi@hotmail.com
Prova ;-)
Un bacio!
Ila

Fairytale Wedding Planner's Fan Box