mercoledì 29 luglio 2009

La bionda in "Non è aria"


Ecco qua,continua la saga che si accosta al nostro indirizzo web.
Sorelle si,ok,e disperate pure,un pò.
Oggi mi sono resa conto,anche se avvisaglie ce ne erano,eccome,di quanto il mio equilibrio stia vacillando vorticosamente seguendo la tortuosa strada dell'esaurimento,ora ci avviciniamo alla mèta.
Ci sono momenti in cui,mi sale un qualcosa che schizza in gola e vola verso la testa,e fa l'effetto di quei giochi da luna-park,dove la barra rossa sale,finchè la campana non fa "dliiiiin",in un sincopato e isterico mood.
Non starò comunque qui ad esternare i miei patetici motivi,tutti pressochè futili,perchè riconosco nei miei modi di reagire,un qualcosa di anomalo,che non ne giustifica la reazione.
Me ne sto qui,seduta al pc,con il ventilatore acceso,in dubbio se farmi un Martini o una camomilla modificata (non ho di che modificarla),ho Ella Fitzgerald che mi tiene compagnia canticchiando sorniona,delle luci basse e tre coppie di fratelli e sorelle che fanno il loro primo pigiama-party di la.
I miei figli,sono di molto intelligenti,me ne accorgo spesso,e mi chiedo se questo può salvarli dal mio esempio,o può fortificarli.

La vacanza si avvicina,e la vedo un pò come una chimera.Campeggio,noi quattro,lontani dalle quotidianità,dalla gente conosciuta,dal lavoro,la spesa,i giri,gli autobus periferici che ti fanno avere pensieri orribili,letti da rifare e vita da osservare.

Sabato mattina,tenda a tre stanze,tavolo,materassi gonfiabili,sacchi a pelo,torcette e costumi,la famiglia patch-work salperà verso il lago Trasimeno,luogo di indicibile tranquillità,come ogni lago,e copiosi momenti di riflessione pacifica,come piace a noialtri.

Torneremo in tempo per il mio compleanno,fonte di continue delusioni da sempre.
Una gran giornata di merda,la definirei.
Non sono una che ci tiene molto,però,è un dato di fatto,che il dieci agosto si mescoli in me,la quieta rassegnazione da navigata,e le speranze di bambina,di trovare chissàchè,organizzato da chissàchi.
Di scartare regali che davvero mi lascino felice e sorpresa,di stupirmi e rendermi conto del bene di chi mi è accanto,un bene che si manifesti con un pò di fantasia e invenzione..
Ma giuro,che non capita mai.Forse una sola volta.Tanti anni fa.
Un biglietto di auguri dolcissimo dei miei amici del palazzo,una torta e uno stereo da mamma e papà,una serata in balcone a casa mia..e una cassetta doppia dei Led Zeppelin,la mia prima cassetta dei Led,quella che nel futuro mi avrebbe lasciato memoria della sequenza dei brani per sempre.
Un compleanno memorabile.
Ecchessaràmai direte voi,na cazzata!
Ma evidentemente non conoscete invece,l'elenco tremebondo dei compleanni sfigati,di quelli malriusciti,dimenticati,senza uno straccio di biglietto VALIDO,di maldestri tentativi di farmi un pensiero,di regali fatti a cazzo,senza un regalo capace di lasciarmi a bocca aperta,senza amici.

Sono al traguardo dei ventinove,e forse mi sento strana.

Cosi,per assecondare il mio animo bambino,faccio un elenco di ciò che vorrei davevro per la mia festa:
- una torta buonissima,non un semifreddo,non una torta gelato.Voglio una torta,anche minuscola.
-un paio di scarpe di Amarena Chic,con la punta tonda,coloratissime e retrò.
-un biglietto pieno d'amore e di bene.Magari un disegno.
-una serata per me,dove sentirmi festeggiata.
-una visita dal posturologo.
-segnarmi per la patente.
-una 2 cavalli bella e col tettino.
-un cavalletto da pittura grande,che il mio non l'ho più.
-qualcuno che mi porti a vedere dei fuochi d'artificio.

-un miracolo che mi faccia tornare ad avere un peso umano.Ma questo è per i maghi maghissimi.
E voi,come vi sentite?
Ora mi alzo,vado in cucina e prepare degli americanissimi pancakes ai bambini eccitati,cercando una soluzione per ricavare 6 posti letto nella minuta camera delle scimmiette.

Regali,ricchi premi e cotillion pè tutti.

2 commenti:

Fra ha detto...

io sono appena rientrata dalle ferie e vorrei ripartire oggi :(
Anche io odio il mio compleanno ed è per questo che cerco sempre di organizzare una piccola vacanza sola col moroso, lontano da tutto il resto. Magari potresti farti regalare una giornata solo per te e lui...
Un abbraccio
fra

NIGHTFAIRY ha detto...

Io quaai quoto Fra, qui sopra :) ..non sono un amante del mioc ompleanno, mi infastidiscono le feste "comandate", diventa tutto cerimoniale..anche io spero sempre che il moroso mi porti lontano..e dove c'é la neve!per fortuna sono nata a dicembre!

Fairytale Wedding Planner's Fan Box