lunedì 7 ottobre 2013

Il momento esatto




Amo il momento esatto in cui:

Mi sveglio e mi guardo mentre metto i piedi a terra.
Trovo una cosa che cercavo da mesi esattamente dove l'avevo cercata per mesi.
Rimando dicendo:" ci penserò dopo".
Trovo parcheggio.
Arriva lo stipendio.
Ho un intero giorno di ferie davanti a me.
Sforno la torta.
Mi siedo per guardare un film in solitaria.
Timbro l'uscita dal lavoro.
Mi sento così bene che correrei.
Riesco a rinunciare ai carboidrati.
Mi rigiro nel letto assaporando il cuscino.
Fuori piove e noi siamo dentro.
Faccio un bellissimo sogno.
Scrivo sul mio moleskine con la penna.
Compro un libro che mi piace.
Passeggio senza meta.
Mi sveglio di soprassalto pensando che sia troppo tardi e poi mi ricordo che è sabato.
Il sole asciuga i miei panni stesi.
Accendo il diffusore di essenze.
Mi fanno davvero il cappuccino con la schiuma.
Mi scaldo le mani davanti al camino di mamma e papà.
La psicologa accetta di prendermi in terapia per un anno.
Il parrucchiere fa quasi quello che avrei voluto facesse alla mia testa.
Faccio benzina e non ci devo pensare per almeno una settimana.
Un bambino mi abbraccia felice appena spunto in sala d'attesa.
I miei figli mi dormono accanto con quelle braccia aperte ed arrese.
Alla radio mandano una canzone che mi piace tanto.
Finalmente l'acqua della doccia raggiunge la temperatura perfetta per me.
Apparecchiamo per cenare insieme.
Ci sediamo per la colazione della domenica mattina.
Buzz Lightear dice a Woody: "si da il caso che io possa volare"
Mia suocera prepara le polpette.
Mia madre cucina le carote per Marco.
I miei figli mi annusano.
Un bambino mi chiama Sippia, Titia, Sibbia, Siva
Nel negozio di abbigliamento mi piace qualcosa che è in saldo e c'è persino la mia taglia
Buzz Lightear dice a Woody:"sei uno strano e triste omuncolo e ti compatisco"
Si forma la nebbiolina vaporosa sui vetri di casa mentre fuori fa freddo ed io sto cucinando.
Cominciano i palinsesti estivi.
Scopro di essermi innamorata.
C'è la cena pronta perché è avanzato qualcosa di buono dal pranzo della domenica.
Mangiamo insieme il brodo vegetale con la pastina all'uovo
Ci sistemiamo tutti e quattro sul divano per la serata-cinema del sabato sera.
Guardo Giacomo e Filippo mentre giocano con gli altri o fanno sport.
In chiesa dicono "tutti seduti".
Cominciano i palinsesti invernali.
Durante le previsioni del tempo dicono: "temperature in brusco calo" ed io rimetto i piumoni nei nostri letti".
Iniziano le vacanze di Natale.
Arriva la prima notte invernale con i piumoni.
Arriva la prima notte estiva con le lenzuola.
Abbiamo finito di fare l'amore e ti lasci abbracciare e baciare
Ho terminato il cambio di stagione di tutti e quattro e scrivo il bigliettino che leggerò solo la stagione seguente
Compro i pigiami nuovi per i miei bambini ed i calzini da maschio.
Ho appena fatto la ceretta.
In cui mi passa un dolore.
Ritrovo una vecchia fotografia.
Annuso la scatolina contenente il nuovo completino intimo
Metto un cerotto sulle vesciche e riprendo a camminare.
Arriva la pizza che avevo ordinato, proprio quella e non un'altra.
Ho in mano il mio giornale ancora incellophanato.
Woody dice a Buzz Lightear: " quello non è volare, quello è cadere con stile".
Marco borbotta: "vieni qui che ti faccio un massaggio".
I miei figli cantano.
Gli altri chiamano i nostri figli con il tuo cognome.
Mi preparano una tisana o mi sbucciano la frutta.
Faccio un brutto sogno, mi sveglio tremando piena di brividi grossi e tondi e ti abbraccio ritrovando il sonno ed un respiro regolare.
Finalmente consegnano le bomboniere.
La domenica sera ritorniamo verso casa.
Scarto le calze nuove e mi arriva il loro odore irresistibile.
Rimetto un vecchio jeans taglia 40/42.
Mi fanno una sorpresa.
Ridono per una mia battuta.
Una collega mi chiede:" vuoi qualcosa al distributore?"
Grattugio il parmigiano e ne mordo un bel pezzo di nascosto.
Compro qualcosa in pasticceria per una cena con gli amici.
Si sente il brusìo dietro le quinte nelle recite dei nostri figli e solo noi riconosciamo le loro voci fra quelle degli altri.

Qualcuno legge un mio post e si diverte o si commuove o si arrabbia insieme a me.

7 commenti:

Beat ha detto...

mi ci voleva un post così...mi ricorda tanti motivi per cui alla fine ogni giorno accade qualcosa che amo :)
che bello...

silvia ha detto...

Beat, grazie davvero, mi ci voleva proprio un commento così.

Beta ha detto...

E' bello lasciarsi coinvolgere da questo post e pensare che mi sento affine, perché tante piccole cose potrei scriverle uguali anch'io! :)

silvia ha detto...

Che bello coinvolgere qualcuno che si lascia coinvolgere dalle mie parole bislacche.
Beta, hai notato? il tuo nome è l'anagramma di Beat che ha commentato prima di te, e viceversa, buffo no?
Abbracci copiosi.

Monica Rita ha detto...

Che bello,è meraviglioso.

letizia ha detto...

Ho letto del tuo post da beta...e sono venuta a curiosare. Ho fatto bene perché e un post bellissimo che da tanti spunti x farci apprezzare ogni singolo momento. Ciao leti

silvia ha detto...

Monica Rita, Letizia e tutti coloro che leggono e non commentano ma continuano a leggere: grazie davvero perché senza di voi tutto avrebbe meno senso.

Fairytale Wedding Planner's Fan Box