mercoledì 29 maggio 2013

La sindrome parentale post partum



Nasce un bambino.
L'intero clan che circonda il neonato ed i neo genitori (non dimentichiamolo mai, insieme ai figli nascono anche i genitori), impazzisce.
I nove mesi di attesa e paure, di aspettative e dolori, di mutazioni e scariche ormonali incontrollate, i malesseri, i rigonfiamenti, le abbuffate, il sonno molesto, il vomito, i seni straripanti, l'interruzione del lavoro e della vita di sempre, l'assenza di sonno, lo stop allo sport per chi lo faceva prima di restare incinta, l'impossibilità di allacciarsi le scarpe e sopportare l'odore del caffè, la fatica biblica del solo alzarsi dal letto senza rotolare come una palla rimbalzina, il sesso comunque meno spensierato, meno presente, il sesso meno in generale, le minacce d'aborto, le minacce di parto prematuro, le analisi, le visite, le ecografie, i dubbi, tutto questo, evidentemente non basta.
Il gruppo, il coro, gli altri, quelli che si trovano intorno alla coppia che prolifera, non si accontenta.
A loro non basta, loro non si accontentano.No.
Le persone che gravitano (non gravidano in questo caso), intorno al lieto evento, non sospettano che il pacchetto di sconvolgimenti qui sopra elencato, possa essere più che sufficiente, no, non sazi di questo, ci aggiungono svariate altre cose.
Il popolo reagisce, per bontà e perfidia insieme, per buonafede e vendetta, per amore e spietatezza, con le seguenti cose:
-Consigli:
"per la nausea mangia pane e pomodoro a digiuno, blocca il vomito/non toccare i pomodori mi raccomando!aumentano l'acidità e conseguentemente i conati"
" non ti far fare l'epidurale per carità ti distrugge la schiena/fai l'epidurale, è una meraviglia e ti godrai il parto"
"dagli l'acqua a questo bambino, non vedi che ha sete disgraziata?/non dargli mai l'acqua con il biberon, nel latte c'è già tutto il necessario"
"dagli l'aggiunta non vedi che ha fame disgraziata?/non dargli mai l'aggiunta, l'aggiunta è nemica dell'allattamento al seno per carità"
"allattalo con il latte in polvere o ti rovinerai i seni/solo latte materno esclusivo bella mia, non pensarci nemmeno a quello in polvere, hai idea di cosa voglia dire per un bambino essere allattato al seno piuttosto che ad un oggetto di plastica?"
"ha il singhiozzo povero amore ma dagli un pò di limone disgraziata!/non provare a dargli il limone povero cocco, gli fa acido, attaccalo al seno e passerà"
"ma gli vuoi mettere una copertina a sto piccolotto? non vedi che ha freddo disgraziata?/non lo coprire guai!sei pazza, poi suda e lo fai ammalare!lo sai che i bambini termoregolano diversamente da noi?non lo sai eh?"
"ha la febbre, mettegli una tachipirina e coprilo bene disgraziata!/non mettergli la tachipirina per carità, lo indebolisce, la febbre non è un sintomo ma una risposta del sistema immunitario, fallo bere e spoglialo nudo, deve lottare da solo contro il virus"
"lo addormenti nel tuo lettone?ma lo sai che potresti soffocarlo disgraziata?!/addormentalo in mezzo a voi, i bambini che dormono nel lettone saranno bambini più sicuri di sè, più sereni di quelli lasciati soli in camera"

-Esempi:
"Io, quando ho partorito ho preferito spingere accovacciata fallo anche tu/sdraiati tesoro, io ho partorito sdraiata ed è stata una salvezza per i miei lombi"
"A me hanno fatto un clistere e mi si è aperto subito il parto fattelo sparare subito anche tu/ non ti far fare il clistere eh! a me ha procurato dolori allucinanti"
"Io, quando ero incinta mangiavo chili di pane secco e non vomitavo mai prova anche tu"
"Io lo ninnavo e crollava subito, io lo allattavo, io lo portavo nel passeggino con l'ovetto, io nel trolley con le ruote, io nella fascia indiana, io nella culla tibetana, io nella cetsa della frutta senza togliere la frutta, io io io."


-Iniziative:

Ti prendono il bambino dalle braccia e te lo addormentano loro dicendoti:"lascia fare a me sei troppo nervosa, il neonato se ne accorge (ma non ti sei accorta che sono nervosa perchè sei ancora qui dopo sei ore di visita post partum?se te ne tornassi a casa tua sarei meno nervosa).
Ti strappano il figlio dal seno e te lo mettono nella carrozzina dicendo:" basta allattarlo ha mangiato a sufficienza, lascialo piangere!"
Ti rubano il cucciolo dallo zainetto e gli somministrano un cucchiaino di limone contro il singhiozzo, facendolo contorcere come the mask, per circa un quarto d'ora.
Coprono tuo figlio, lo scoprono, lo girano di lato, gli aggiungono il parmigiano di nascosto perchè non ci credono alle prove allergiche che gli hai fatto fare tu in ospedale, lo mettono a pancia sotto, lo svegliano perchè è ora della poppata altrimenti non cresce, gli soffiano il naso, gli cambiano il pannolino anche se glielo hai appena cambiato tu, gli ficcano in bocca la cioccolata fondente, a sei mesi "perchè è Pasqua pure per loro no?", gli danno il ciuccio, gli levano il ciuccio, lo pettinano, lo lavano,gli fanno fare il ruttino, lo correggono se balbetta, gli fanno fare colazione con la pancetta perchè "lo ha chiesto lui cocchino", gli cantano canzoni indiane perchè "questo è certamente un bambino indaco", gli danno da mangiare alternative se fanno capricci con quello che hai appena cucinato, sgobbando con amore e devozione.

-Paragoni
"La mia bambina non fa tanti capricci come la tua, l'avete viziata"
"lo mettete a dormire troppo presto, i miei vanno a letto alle dieci, è perfetto così"
"ma li fate cenare come le galline questi poveri bambini, ma vi rendete conto? i miei mangiano alle otto e mezza è più giusto così"
"se mio figlio facesse così lo gonfierei di botte, funziona"
"i miei figli venivano a messa con me ogni domenica, voi li state facendo crescere senza Dio"
"ma mettetelo in punizione questo bambino, i miei mi rispettano se li metto in punizione"
"io per le loro feste faccio tutto in casa, perchè spendete i soldi in pasticceria?assurdo"
"mai dato biscotti ai miei, non glieli comprare"
"antibiotico?ma scherzi, io i miei bambini li ho curati solo con l'ignatia vetrificata ed il cocculus in grani concentrici e sono sani come pesci"


Questa specie di sindrome per la quale, davanti ad un neo genitore ed a un nuovo bambino, la gente si senta in dovere di sdoganare qualsiasi cosa passi loro per la mente, è dilagante, violenta, multiforme, irrefrenabile, allargata a tutti i ceti sociali e parecchio, parecchio odiosa.
Diciamo basta alla violenza parentale post partum, ha mietuto troppe vittime.
Sediamoci vicino ad una mamma ed un papà nuovi di zecca e chiediamo loro come si sentono, probabilmente smetteranno di essere facile preda di crisi isteriche e travaso di bile dal coledoco.

2 commenti:

Sabrina ha detto...

sante, santissime, benedette parole...il parentado nuoce gravemente alla salute di genitori e neonato. Tutti che si offrono di tenerti TUO figlio, nessuno che si offra di sollevarti dalle altre necessità quotidiane e poi si levi dalle scatole.....come ripetevo io da puerpera, non ho bisogno che qualcuno mi tenga il bambino, ho bisogno che qualcuno mi pulisca il bagno.....

silvia ha detto...

Sabri, dici che ho colto nel segno?
Mi sono accorta che anche io, di tanto in tanto, diventavo vittima di tale malattia contagiosa e raccontavo del mio allattamento, della mia gioia, della mia fatica, dei miei menù bio per lo svezzamento, a qualcuno troppo impantanato nella sua esperienza, perchè gli potesse importare una beneamata minchia di ciò che fosse accaduto a me.
Basta con il chiacchiericcio molesto, con le prese di posizione, con i:"così non ti si addormenterà mai", basta, non ha senso, anche se lo si fà con le migliori intenzioni.
A volte sarebbe sufficiente anche chiedere ad una mamma stravolta:"come và la tua vita signora?" e poi però, ascoltarla davvero.

Abbracci amica mia.

Fairytale Wedding Planner's Fan Box