giovedì 20 giugno 2013

Il brutto



Il brutto l'ho visto subito.
Il brutto colpisce come un calcio sui denti, uno schiaffo inaspettato, una crepa nel muro, uno scherzo di cattivo gusto.
Il brutto è brutto, non si discute.
Il bello può essere discutibile, sul concetto di bello ci si può confrontare, scambiarsi opinioni, il brutto è brutto punto e basta.

-Le unghie con lo smalto scheggiato
-le vene varicose
-gli infissi in ossidal
-i leggins su cosce da rugbista
-le calze smagliate
-le pancere
-i reggiseni da allattamento
-la diarrea
-i denti gialli
-i pannolini sporchi sulla riva del lago
-le cravatte fiorate
-le scarpe lucide da uomo
-le scarpe lucide da donna
-Renato Brunetta e Domenico Scilipoti, per i quali l'ultima motivazione è quella estetica
-gli spazzolini da denti con le setole spalancate e secche
-il novanta per cento delle pantofole
-i profumi di Renato Balestra presi dal tabaccaio
- il packaging dei prodotti di Renato Balestra
-certi tappetini comprati al mercato, quelli con i girasoli spampanati che si stagliano su sfondi improbabili
-l'edera finta e piena di polvere sui balconi
-il linoleum
-i gambaletti
-la ricrescita dei capelli visibile a meno di tre metri di distanza
-quelli che si soffiano il naso e guardano dentro al fazzoletto
-le piante di plastica
-quelli che si tolgono le mutande sporche e le annusano prima di metterle nel cestone dei panni da lavare
-il riporto degli uomini calvi
-il riporto degli uomini calvi quando si alza il vento
-i cappottini per i cani
-gli uomini con i calzini di spugna corti ed i mocassini di pelle
-gli uomini con i sandali di cuoio ed i calzini di spugna
-gli uomini con i calzoncini color cachi ed una delle due combinazioni calzaturiere sopracitate
-gli zoccoli bianchi con i forellini, quelli sformati, ingrigiti, induriti, tondi e bitorsoluti
-gli slip a vita alta
-gli slip a vita bassa quando sei grassa e strabordi
- le case piene di gigantografie degli sposi rigidi, con le cornici a giorno
-i perizomi se non sei Belen Rodríguez o similare
-certi topless
-le dentiere in fuori gioco
-i Chihuahua
-i Chihuahua nelle borsette
-le borse Braccialini con i polli di plastica attaccati che penzolano nel mondo
-i Chihuahua nelle borse Braccialini, che tentano di addentare il pollo di plastica
-certe spose e certi sposi e certi invitati degli sposi
-i vestiti brilluccicosi per gli uomini che credono di essere eleganti
-i denti con la cicoria incastrata dentro
-le luci al neon
-le tendine rigide ed iridescenti fermate con i brillocchi calamitati
-le tovaglie di plastica con i girasoli (di solito fanno pendant con i tappetini)
-i mobili in radica di noce lucido
-i mobili bianchi lucidi
-i mobili lucidi
-le unghie finte
-le abatjour con i filetti pendenti
-la gente che si accalca davanti ai banchetti e mangia come se non lo avesse mai fatto prima
-un tuo commensale che si inserisce lo stuzzicadente nei pertugi odontoiatrici mentre ti parla
-chi succhia rumorosamente il brodo
-chi ti racconta cosa non ha digerito
-gli uomini che non si accorgono
-le donne che si dimenticano
-quelli che arrivano sempre troppo tardi
-quelli che arrivano sempre troppo presto
-le bucce di melone fuori dalla spazzatura
-una torta quasi finita o più generalmente ciò che non è più intero
-i cornetti della maggior parte dei bar, duri, secchi, con una pennellata di bianco sopra, tutta crepata
-il mare che non abbia i seguenti colori: azzurro-blu-verde acqua
-gli orecchini grandi e pesanti
-la cellulite
-la torta romantica
-la pelle a buccia d'arancia (mai vista, ho sempre incontrato ed avuto solo cellulite, la pelle a buccia d'arancia, molto probabilmente non esiste)
-le tazzine sporche ed incrostate
-le tazzine sporche ed incrostate nelle quali hanno spento il mozzicone di sigaretta
-le bucce della frutta a tavola mentre stai ancora mangiando
-i portavasi con l'acqua nella quale galleggiano mozziconi di sigaretta
- le mechès verdognole
-il trucco a chiazze
-i fondotinta marroni e sudati
-il rimmel appalloccato
-i peli in genere sulle varie parti del corpo femminile(tranne per rare e piacevoli eccezioni)
-i baffi con le punte all'insù
- i gilet con i rombi
-i peli sulla schiena
-i pigiami ragno o simil ragno
-la flanella
-le cose appassite
-i piatti sporchi nell'acquaio
-le canottiere con le righine
-la pila dei panni da stirare
-i bambini con i videogame al parco
-i film horror fatti male
-le canzoni cantate da cantanti sfatti ed annoiati ai matrimoni
-le doppie punte
-gli occhi sporgenti
-le labbra sottili
-i nasi gobbi
-le donne con pochi capelli
-le orecchie a sventola
-gli uomini con il petto morbido, tondo, bianchiccio e cadente
-gli uomini con le mani trascurate
-i mollettoni
-i cerchietti con i fiocchi
-i fiocchi
-gli uomini con le mani sempre impegnate a smucinarsi la zona pelvica
-le schiene ustionate e rosse
-quelli che si puliscono il naso mentre guidano
-chi dice che gli piacerebbe tanto leggere ma non ha il tempo
-quelli che si contorcono per togliersi le mutande finite fra le chiappe
-quelli che rispondono al cellulare durante i convegni
-quelli che litigano alle recite dei figli piccoli
-la televisione ad alto volume
-i reality
-Barbara D'Urso
-la voce di Anna Moroni
-la Santanchè
-i concorsi di bellezza
-quelli che ti fissano le tette mentre gli parli
-i peli sui nei
-la vitiligine
-le patate e le cipolle ai piedi
-le ginocchia e gli alluci valghi
-le caviglie tutte d'un pezzo
-le infradito di gomma bollente
-la sabbia nel sedere
-i bagni pubblici
-la ruggine
-le macchie di umidità
-i proctologi e le emorroidi
-i motori dell'aria condizionata sui balconi
-le antenne paraboliche sui balconi
-certi balconi con gli armadi e le cose accatastate
-le imitazioni
-Massimo Giletti in toto ed in particolare la nuance dei suoi capelli osceni
-i panni stesi in casa
-i panni bagnati sui termosifoni
-le magliette griffate
-lo stile da barca con i timoni che contengono orologi
-le lische dei pesci con le teste penzoloni
-le occhiaie se non sei Anna Magnani
-le bambine piccole con gli orecchini d'oro
-le bambine piccole con i tacchetti Lelly Kelly
-le Lelly Kelly
-i jeans tigrati, i maculati, gli zebrati, gli animalier in genere
-gli animali impagliati
- il novantatrè per cento delle bomboniere
-le vetrinette piene di bomboniere (non del rimanente sette per cento ovviamente)
-i pierrot sul letto
-i peluche dietro alle macchine
-gli arber magique
-il calcare
-il capitonnè in generale
-le macchie di sudore rancido sui vestiti
-le cose unte
-la maggior parte dei centrini grigiolini
-le coperte di pile in colori sgargianti
-le lenzuola con i palloni
- i piedi con i pallini
-i parrucchini
-le calze color daino
-la biancheria ingrigita da bucati sbagliati
-le unghie con le micosi
-i parrucchieri con i poster degli anni '80
-la permamente a pecorella
- il frisèè
-il rossetto sui denti


E non ho detto tutto.
Forse senza tanto brutto, il bello non sarebbe così bello.

7 commenti:

Sabrina ha detto...

non ce l'ho fatta ad arrivare alla fine della lista... era già troppo una serata di mmmm....

silvia ha detto...

No Sabri mi dispiace, continua appena te la sentirai.
Abbasso le serate di m....

Emme ha detto...

Dieci cose brutte:

Gli occhiali da sole in interni.
Le polo a righe orizzontali.
I colletti lisi.
Il borsello da uomo.
Le caramelle senza carta nelle tasche.
Le donne che fumano.
Chi ti parla troppo vicino.
L'areola enorme delle donne che allattano.
La barba senza baffi.
Il liquidino del melone sul fondo della pattumiera dell'organico.

Anonimo ha detto...

spero non siano stati gia' detti:gli stucchi di polistirolo(ed anche i controsoffitti di tal materia),i fiori finti -finti sui balconi, le finte foglie che chiudono cancelli, balconi(specie appena cominciano a scolorire... i sette nani con e senza biancaneve in giardino,ma qualcuno ha osato anche in balconebrrrrrrrrrrrrrrrrrr),infissi in ossidal, quadri in metallo(non so se li avete presenti, orribili!)

silvia ha detto...

Anonimo, già messo praticamente tutto, avevo dimenticato i nani da giardino con e senza Biancaneve.
Emme, il liquido puzzolente ed appiccicoso del melone, sedimentato sulla base del secchio della spazzatura, è una sgarberia nei confronti dell'umanità intera. Il borsello devo averlo dimenticato, mi fa venire i brividi.
Le areole delle donne che allattano, quelle no, quelle mi garbano.

Anonimo ha detto...

Cacchio...rientro nella lista.
Labbra fine.
Il filibustiere

silvia ha detto...

Ci rientro anche io tranquillo filibustiere in trasferta, ognuno di noi ha del brutto, forse questo ci rende più belli, il bello è sporco e non immacolato.
Il bello pulito mi rompe i coglioni.

Fairytale Wedding Planner's Fan Box